Mediazione familiare

La mediazione familiare è un percorso di aiuto alla famiglia prima, durante e dopo una separazione o un divorzio;

A chi può essere utile?
Ai coniugi che hanno deciso di porre fine al matrimonio, alle coppie in crisi indecise sul da farsi, alle coppie già separate o divorziate che intendono rivedere gli accordi presi;

Qual è il suo obiettivo?
Offrire alla coppia in crisi uno spazio neutro e protetto in cui raggiungere accordi concreti e duraturi su aspetti fondamentali, quali l’affidamento e l’educazione dei figli, i periodi di visita del genitore non affidatario, la gestione del tempo libero e la divisione dei beni;

Da chi viene guidata la coppia nel percorso?
Dal mediatore familiare, terzo imparziale con una formazione specifica, il quale aiuta i genitori a raggiungere un accordo nel primario interesse dei figli;
il mediatore familiare, inoltre, si colloca al di fuori del contesto giudiziario ed è tenuto ad osservare il segreto professionale;

In che modo la coppia può intraprendere il percorso di mediazione familiare?

I componenti della coppia, singolarmente o insieme, possono contattare telefonicamente il mediatore, il quale fisserà con gli stessi un primo incontro informativo, allo scopo di illustrare le fasi di cui si compone l’intero percorso e, laddove i partner decidano di comune accordo di intraprenderlo, il mediatore fisserà con loro il successivo incontro che darà inizio alla mediazione vera e propria;

Qual è la durata il percorso e quanto costa?
Il percorso dura in media 10/12 incontri della durata di 60 minuti ciascuno.
Il costo per singolo incontro varia dai 60 ai 100 euro, da dividersi equamente per ciascun membro della coppia;

Quali vantaggi offre?
Una notevole riduzione di tempi e costi rispetto ad una controversia giudiziaria, il raggiungimento di accordi più equi, condivisi e rispettati nel tempo, ai genitori non affidatari garantisce di essere più coinvolti nel ruolo genitoriale sotto il profilo qualitativo e quantitativo.

Diventerà obbligatoria?
Nel mese di agosto 2018, è stato presentato alla Commissione Giustizia del Senato il DDL n.735/2018 in tema di affido condiviso, mantenimento dei figli e garanzia della bigenitorialità.
Tra le principali novità introdotte dal Governo, è prevista la mediazione familiare obbligatoria, con cui si agevolerebbe il ruolo del giudice nel dirimere le controversie familiari.

Nelle nostre sedi, offriamo ai nostri clienti la possibilità di essere affidati a mediatori familiari che li assistano nella gestione della crisi familiare.

Per saperne di più su questo argomento, puoi contattarci per appuntamenti e consulenze al numero: 06 69413286